La paura di rilassarsi

a cura della Dott.ssa Silvia De Luca Osteopata

Possiamo rilassarci

Durante i colloqui  di alcune sedute e nei primi approcci manuali ho constatato in chi veniva da me in  studio una grande tensione fisica , assieme a difficoltà a rilassarsi , a lasciare andare, un po’ per paura e un po’ per mancanza di abitudine.

A volte siamo convinti di non potercelo permettere finchè non accadrà qualcosa di particolare nella nostra vita  o perchè pensiamo ci sia dentro di noi qualcosa che non va, altre volte crediamo non ci appartenga e possa essere legato al nostro carattere e altre ancora ci siamo dimenticati come si fa.

Come aiutarsi?

Con l’osteopatia  prima , e poi col riprendere e coltivare l’ascolto del nostro corpo in modo consapevole; aiutandoci col corpo e  con la mente è possibile raggiungere uno stato di maggiore calma interiore e quindi di rilassamento che è fondamentale per vivere bene e per fare scelte più sagge.

E’ un’abilità che in ognuno di noi c’è, va solo rispolverata , coltivata e allenata con pazienza , con rispetto verso di sè e amor proprio senza forzare nulla. Abbandonando il pensiero di doverci correggere perché riteniamo di non andare bene così come siamo, ma coltivando l’intenzione di poterci migliorare proprio per stare bene prima di tutto dentro di noi.

Certo è che non  è  possibile sgombrare la mente da tutti i pensieri, ma poterli osservare con calma e senza  essere reattivi  dà  la possibilità di stoppare la lotta che spesso, chi senza accorgersene  e chi in modo consapevole,  intraprendiamo  con noi stessi , con una situazione o con gli altri.

Come è possibile tornare a rilassarsi?

Stando nel corpo , sciogliendo le tensioni presenti, i blocchi tramite delle tecniche manuali, perch+ là dove c’è un blocco c’è una minore mobilità dei tessuti, delle articolazioni, cèè una stasi dei liquidi in quella zona e il corpo non respira.

Questo condiziona le strutture intorno e quelle più distanti  generando altra tensione col passare del tempo  fino a volte alla sensazione di non avere via di scampo ed essere con l’acqua alla gola.

Non temete , non siete perduti!

Prendetevi cura di voi e non dimenticatevi di amarvi  al di là dei giudizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *