La magia dell’immersione

L’immersione è senza dubbio la parte più affascinante ed emozionante delle lezioni di acquaticità neonatale.

Osservare un neonato sott’acqua e’ bellissimo: sembra saper già nuotare perchè ritrova un ambiente a lui conosciuto ovvero quando nella pancia della mamma era immerso nel liquido amniotico.

Il neonato riesce a rimanere immerso per alcuni secondi senza ingoiare acqua grazie a quello che viene chiamato “riflesso d’apnea” , uno stimolo involontario ed istintivo che porta alla chiusura automatica della glottide impedendo all’acqua di entrare nei polmoni.

Può comunque succedere che il bimbo beva un pochino d’acqua anche se è più facile che accada se immerso parzialmente sotto il pelo dell’acqua o con un movimento un po brusco. Nessun pericolo, il genitore deve solo rimanere calmo e tranquillizzare il bimbo.

E’ importante considerare che il riflesso d’apnea dura solo alcuni mesi, inizia a scomparire intorno ai 6 mesi e svanisce del tutto tra i 9 e gli 11 mesi. Questo non significa che crescendo il bimbo affogherà ma semplicemente che è necessario mantenere l’abitudine all’immersione per fare in modo che continui ad essere per lui naturale, anche quando dovrà imparare a chiudere la bocca per non bere.

Imparare ad immergersi è molto importante: dà al bimbo la conoscenza dell’ambiente e lo aiuta a raggiungere l’autonomia acquatica. Per preparare i piccoli all’immersione è importante abituarli gradualmente agli schizzi sul viso già dalle prime lezioni.

Insegnare ad immergersi è altrettanto importante. Io personalmente propongo l’immersione dopo un paio di lezioni dall’inizio del corso ma non è una regola fissa…dipende dal bimbo e soprattutto dalla mamma che deve essere rilassata e pronta a vivere questa esperienza. La sua eventuale tensione o paura verrà automaticamente trasmessa al piccolo. Quindi è assolutamente necessario considerarne e rispettarne i tempi.

Ogni bimbo reagisce in modo diverso alla prima immersione: alcuni manifestano subito gioia, altri piangono e hanno bisogno di essere rassicurati con abbraccio, altri sembrano già nuotare e altri ancora si bloccano come stupiti.

Si possono proporre tantissimi tipi di immersione ed ognuna sarà un’esperienza emozionante, un momento unico tra la mamma e il suo pesciolino.

1 comment on “La magia dell’immersione

  1. Questo corso è davvero bellissimo, grazie ad Alessandra il mio bimbo riesce ad affrontare l’acqua con molta serenità e non ha per niente paura. Dal mio punto di vista consiglio molto questo corso perché Alessandra è fantastica ed io mi trovo davvero bene nelle sue lezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *